News

home > News> TITTA FIORE PRESIDENTE DI CAMPANIA FILM COMMISSION

TITTA FIORE PRESIDENTE DI CAMPANIA FILM COMMISSION

  05 Aprile 2018

Titta Fiore, giornalista professionista, per anni responsabile delle pagine culturali de il Mattino, è il nuovo presidente della Fondazione Film Commission Regione Campania. Laureata in lettere classiche, coordinatrice del Premio Matilde Serao, vanta una trentennale esperienza nel settore della cultura per la quale ha ricevuto numerosi e prestigiosi riconoscimenti tra cui il Premio Cinema Campania per il Giornalismo 2017. In giuria ai Nastri d’Argento, ai Ciak d’oro, al Future Film Festival e in altri premi nazionali di settore è stata selezionatrice, per Filmitalia-Cinecittà Luce, dei film presentati ai festival “Mostra de Cinema Italià de Barcelona” del 2013 e “Cinema Made in Italy” di Londra del 2014.

Con la Fiore, nominato il nuovo Consiglio di amministrazione, con Christian Collovà, avvocato esperto in materia di proprietà intellettuale, software e nuove tecnologie; e Federica D’Urso, analista dei media e consulente, tra gli altri, della Direzione Generale Cinema del MIBACT; ed i componenti del Comitato Scientifico: Enzo Decaro, attore, regista e sceneggiatore; Lello Savonardo, docente di Teorie e Tecniche della Comunicazione e Culture Giovanili all’Università di Napoli Federico II; Valerio Caprara, professore di Storia e critica del cinema all’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, critico cinematografico de “Il Mattino” e Direttore artistico degli Incontri Internazionali del Cinema di Sorrento; e Anna Masecchia, ricercatore per il Settore Cinema, fotografia, televisione all’Università Federico II di Napoli, autrice di saggi su cinematografia e letteratura.

“Il cinema è al centro del Piano strategico regionale per la Cultura – sottolinea il presidente della Campania Vincenzo De Luca -, perché è un settore che mostra una grande vitalità anche dal punto di vista occupazionale rispetto ai comparti tradizionali, in una cornice di mercato che, con investimenti mirati e buoni contenuti, produce cultura e posti di lavoro, contribuendo in maniera concreta a sviluppo economico, crescita sociale e ritorno di immagine territoriale”. La Regione Campania sostiene le produzioni cinematografiche sia con le risorse POC che con la legge regionale 30/2016: il sostegno alle produzioni realizzato attraverso il Bando finanziato con i fondi POC 2017 riguarda 62 produzioni delle quali 21 film, per un totale di 3 milioni di euro; 24 documentari, per 700.000 euro e 17 opere short/web per 250.000 euro.

Inoltre, i contributi previsti dalla legge regionale 30/2016 per l’annualità 2017, a sostegno delle produzioni cinematografiche e audiovisive in Campania, con risorse finanziarie pari a 2.050.000 euro, riguardano 44 produzioni, di cui 12 film, 24 doc/short e 8 opere per il web.

In un contesto che ha visto all’ultima Mostra del Cinema di Venezia partecipare circa 10 opere “made of Campania”, il ruolo della Regione si evidenzia, nel sostegno a progetti di forte interesse come “I Bastardi di Pizzofalcone”, alle opere di registi della fama di Ferzan Ozpetek, Mario Martone, Antonietta De Lillo; ai prodotti di richiamo internazionale come “L’amica geniale” tratto dal bestseller di Elena Ferrante e a quelli della factory dell’animazione Mad Entertainment, che ha vinto di recente 2 David di Donatello.

condividi su: