News

home > News> Si rinnova il Consorzio Costa del Vesuvio

Si rinnova il Consorzio Costa del Vesuvio

  09 Marzo 2018

Nuovo consiglio direttivo per Costa del Vesuvio, il Consorzio che riunisce gli operatori del turismo e dei servizi che condividono obiettivi di sviluppo del territorio vesuviano. Il nuovo consiglio, presieduto da Angelo Pica, è composto dal vicepresidente Corrado Sorbo. dall’amministratore Luca Coppola e dai consiglieri Carmela Vangone, Immacolata Sorrentino (responsabile marketing) e Gianluigi Noviello.

“Sono felice di contribuire alla promozione dell’area vesuviana attraverso il Consorzio – dice il neo-amministratore -. Le sfide sono tante, lavoreremo allo sviluppo di una strategia di lungo periodo per un turismo sostenibile e di qualità nelle nostre aree, favorendo la nascita di progettualità innovative e la partecipazione di cittadini, operatori ed enti per una governance condivisa”.

Il Consorzio Costa del Vesuvio elabora progetti e offerte culturali orientate a catalizzare l’attenzione del pubblico nazionale ed internazionale sulle grandi potenzialità attrattive del territorio vesuviano, con lo scopo di riattivare flussi turistici che ne valorizzano le capacità ricettive in un’ottica di sostenibilità ambientale, economica e socio-culturale.

In particolare, attraverso le proprie iniziative il Consorzio punta all’organizzazione di eventi e manifestazione legati alla storia e alle tradizioni locali, assicurando uno sviluppo equilibrato del turismo, attraverso la destagionalizzazione, la diversificazione e la permanenza dei turisti nel territorio.

Inoltre Costa del Vesuvio promuove la cultura dell’ospitalità, sostenendo le piccole imprese operanti sul territorio a qualsiasi livello e in qualsiasi settore: dai servizi turistico-alberghieri all’artigianato, dai servizi culturali al commercio.

“Il Consorzio – sottolinea il presidente Angelo Pica – da anni rappresenta un rilevante motore per il territorio non unicamente per la sua veste istituzionale e rappresentativa, ma anche e soprattutto per la sua veste di operatore marketing e commerciale. La politica d’integrazione e rete di impresa ha permesso di rappresentare presso tour operator ed agenzie, italiani ed esteri, un’offerta massiva di oltre 600 posti letto e servizi turistici collegati, portando al risultato di frequenti e continuative richieste da parte della domanda internazionale”.

condividi su: